Lo Yoga della Notte.

Domenica 31 marzo 2019

Ravenna (RA) - Emilia-Romagna





Lo Yoga del Corpo di Luce e lo Yoga della Notte.

Domenica 24 Febbraio e Domenica 31 Marzo.

Molte tradizioni religiose hanno venerato il Sole, dagli egizi, agli atzechi, agli indiani. Il Sole fu visto come la fonte dell’ energia benefica e vivificante che nutre tutte le creature della Terra, ma non solo, fu visto anche come Essere divino che irraggia la luce della conoscenza ai nostri intelletti; il Sole è anche il portale da attraversare per accedere ai mondi superiori di Luce al di là di esso. Pure nello Yoga il Sole riveste un valore speciale come energia vitale che scorre in canali invisibili (nadi e chakra) nel nostro corpo eterico costituito di prana. Queste possono sembrare discorsi strani, ma tutta la cultura medicina orientale, dalla Cina all’ India, dall’ agopuntura, allo shiatsu, alla digitopressione, alla riflessologia plantare, alla pranoterapia e naturalmente all’ ayurveda e allo yoga stesso, si fondono sulla guarigione attraverso vari metodi per riportare ordine e vigore al Corpo di Luce. Recentemente anche la scienza medica occidentale sta iniziando a considerare questa prospettiva, ed ha individuato una rete di canali di luce che collega tutte le cellule del corpo ed ha coniato il termine biofotoni per indicare questo flusso di segnali luminosi, luce di vita, che attraversano il nostro corpo cellulare. Dall’ antichità è giunto fino a noi il trattato scritto dal maestro Naropa sullo “Yoga del Corpo di Luce”, ed è sulla base di questi insegnamenti che praticheremo esercizi yoga e meditazioni guidate.

Nella tradizione spirituale indiana la distruzione è assai più importante della creazione. La creazione è già avvenuta nel passato, non c’è molto da dire e da fare in relazione ad essa. Sto parlando sia della creazione dell’ Universo, sia della tua nascita nel corpo attuale. Ma la distruzione deve ancora avvenire, la tua morte e la Grande Morte dell’ Universo, questi sono fatti davvero importanti, da conoscere e imparare come attraversarli. Shiva, il primo maestro che rivelò lo yoga agli uomini ci ha insegnato questo, come meditare per vedere oltre la dissoluzione totale dell’ Universo; è una delle più importanti celebrazioni dell’ India, il Maha Shiva ratri, la grande notte di Shiva, una pratica di yoga e meditazione per liberarci da ogni timore legato alla vita stessa.

I due seminari (euro 60) si svolgono dalle 14.30 alle 18.30 e si possono frequentare anche singolarmente.

I seminari sono condotti dal maestro Fabio Valis presso la Scuola Atmanyoga di Ravenna.

Namastè

Telefonare 3405140439



Mail: info@atmanyoga.it




 
PraticaMente Yoga è un progetto realizzato da:

TulsiYoga asd
Via Belluno 7 - 00161 Roma
Tel. 06 9292 7879
Mail: info@tulsiyoga.it
C.F. 97777440583

Aiutateci a migliorare il servizio inviando segnalazioni o suggerimenti a:
info@praticamenteyoga.it