Dalle upanishad dello yoga alle tecniche dello yoga tibetano del sogn

Domenica 16 settembre 2018

Bologna (BO) - Emilia-Romagna





Attraverso anche un raffronto tra le conoscenze scientifiche-psicologiche occidentali e le relative tecniche dei tantra tibetani.
Analizzeremo le relazioni che intercorrono tra i nostri sogni e la nostra vita, e praticheremo i modi per trasformare il nostro sognare in "Yoga del Sogno" nella prospettiva Tibetana Vajrayana. Con questo tipo di pratiche è possibile recuperare un terzo circa del tempo complessivo della nostra vita, quello in cui dormiamo appunto, in modo da renderlo uno strumento consapevole per vincere le proprie paure in linea con gli orientamenti della moderna psicologia occidentale e divenire un mezzo per espandere la coscienza nella prospettiva di entrare in contatto con la natura reale della nostra mente.
Analizzeremo i temi di: come sorge il sogno, i tipi di sogni, l’uso dei sogni, gli insegnamenti in sogno, le quattro pratiche di base per trasformare i sogni: le pratiche durante il giorno, le pratiche per prepararsi alla notte, le pratiche nel sogno, le pratiche al risveglio.
Lo yoga tibetano del sogno utilizza i sogni come imitazione dello stato che viene vissuto dalla coscienza dopo la morte del corpo fisico. Imparando a mischiare il sogno e la realtà e a restare lucidi durante il sonno, un praticante allena la sua coscienza a rimanere attiva e desta anche dopo la morte del corpo. Inoltre, questo stato di coscienza può essere utilizzato per diversi scopi: per viaggiare ad altre realtà in "corpo di sogno" e per ottenere insegnamenti da esseri illuminati, per continuare sadhana durante il sonno, per guarire se stessi e gli altri, ecc

Telefonare 3357738586



Mail: centronamaskar@gmail.com




 
PraticaMente Yoga è un progetto realizzato da:

TulsiYoga asd
Via Belluno 7 - 00161 Roma
Tel. 06 9292 7879
Mail: info@tulsiyoga.it
C.F. 97777440583

Aiutateci a migliorare il servizio inviando segnalazioni o suggerimenti a:
info@praticamenteyoga.it